• Home
  • /
  • FULLTIMER
  • /
  • VIVERE IN CAMPER – IL SOGNO – (living the dreams)

VIVERE IN CAMPER – IL SOGNO – (living the dreams)

Vivere in camper – Essere un nomade digitale

 

Il mio primo articolo del blog, CHI SONO, finiva così:

Montagne, mari, colline, città, per me non ci sono differenze: mi fermo solo quando dalla finestra vedo un’emozione.

Allora fotografo, senza essere un fotografo. Allora scrivo, senza essere uno scrittore.

E riporto tutto sui social dove sto condividendo la seconda parte della mia vita. Con un piccolo sogno…

 

Con un piccolo sogno…

 

Puoi avere dei sogni a 50 anni?

La risposta ovviamente è si. Non c’è un’età scritta per sognare, non bisogna mai smettere di farlo e credo che questa sia un’affermazione insindacabile.

Puoi realizzare dei sogni a 50 anni?

Anche qui rispondo affermativamente, un sogno, ovviamente concretizzabile, è sempre possibile metterlo in pratica.

Puoi sognare di imparare il cinese e ci puoi riuscire, puoi sognare di diventare un pesce pagliaccio ma non credo potrai mai diventarlo. E questo a qualsiasi età.

Come concretizzare un sogno?

Qui non ho risposta: anzi, qui la risposta sei te. Ogni tuo pensiero negativo influisce negativamente sul tuo domani ed ogni pensiero positivo influisce positivamente sul tuo domani.

A tal proposito posso consigliarti la lettura delle fondamenta della Legge di attrazione. Non sottovalutare nulla, non partire prevenuto, informati, prova e solo dopo fatti un’idea.

E’ una formula semplice e naturale. Se pensi che il tuo sogno non si realizzerà, non farai mai nulla per materializzarlo, rimarrà sempre lì, in letargo dentro di te.

Contrariamente ogni passo fatto, anche piccolo, può portarti a realizzare il tuo obbiettivo.

Vivi per materializzare i tuoi sogni e non arrivare al giorno in cui dovrai sognare per viverli. (Luca Doveri).

Ok, dopo tanta saggezza, qual’è il mio sogno?

Una parte di esso è già realizzato. Mi puoi classificare, catalogare, etichettare fulltimer e te lo concedo. Il significato di questo termine te l’ho spiegato in un mio precedente articolo .

Non ti và di leggere? Ti riassumo il tutto:

I fulltimers sono tutti coloro che vivono a tempo pieno o per lunghi periodi dell’anno a bordo di furgoni, camper, roulottes e persino camion, scegliendo strutture come aree di sosta e campeggi attrezzati o in molti casi vivendo “on the road”, semplicemente sulla strada.

Sono stato sposato per 18 anni. Quando ho timbrato per l’ultima volta il cartellino mi sono trovato ad un bivio. Cosa sarò domattina? Quello di ieri? O una persona nuova e originale?

Ovviamente è da molto che penso al mio futuro, prima ancora di quell’ultimo giorno.

“Posso passare il resto della vita a ripetere ogni istante la routine casa-lavoro-casa? Cosa racconterò a me stesso o a chi vorrà ascoltarmi quando tirerò la riga sulla mia vita?”

“Sai che monotonia una vita tutta uguale?” mi sono detto…”Non sono un fermo, odio l’ozio, il ripetitivo mi stanca e odio essere banale”.

E così, a quasi 50 anni, vorrei vivere quel secondo tempo che forse doveva essere il primo. Ma anche no!

Perché non ho mai pensato al mio passato come un errore: ogni cosa, giusta o sbagliata, la rifarei allo stesso modo.

Perciò? Il sogno?

Non ci deve mai essere fine alla realizzazione di un sogno.

Ora ci sono dentro, ho varcato la prima metà del cammino: che poi è la parte più difficile perché è quella in cui devi concentrare tutte le idee e pianificare dalle fondamenta alla cima il progetto. E sono diretto al traguardo.

Vivere in un monolocale su quattro ruote è il compimento del mio ideale di libertà: domani potrei svegliarmi sul lungomare di Riccione, tra un mese invece a Palmanova, oppure a Braies o magari a Parigi.

Utopia? Chimera?

No, tutto è possibile: chiaramente lavorando e rinunciando alle mondanità e al finto benessere imposto dalla società ma beneficiando di tutto quello che ti stai perdendo.

Il camper non costa quanto una casa, né quando lo compri (soprattutto se usato) e neppure sotto l’aspetto del mantenimento e della tassazione.

In uno dei prossimi articoli ti scriverò quanto costa veramente la mia vita da fulltimer.

Ok ma sei un fulltimer per risparmiare?

No, con quello che risparmio viaggio!

E se hai un lavoro “fisso” quando viaggi?

Viaggi nei weekend e durante le ferie.

In questa ultima frase si cela l’altro pezzo del mio sogno. Infatti io oggi sono quello lì sopra in grassetto: ho la mia casa viaggiante ma ho anche un lavoro fisso che limita ancora la mia totale libertà.

Ed ecco allora il secondo passo del sogno, diventare un nomade digitale.

N.B. eccoci arrivati ad un’altra etichetta che bisogna accettare.

Chi è il nomade digitale?

E’ chi gira il mondo lavorando ovunque grazie ad internet (ti ho ristretto il concetto).

Ricapitolando, non necessariamente bisogna essere un fulltimer per diventare un nomade digitale e viceversa, ma possono coesistere perfettamente, anzi è un matrimonio perfetto, di quelli eterni.

Posso lavorare sul camper, dove voglio, quando voglio, con chi voglio.

Dici che chiedo troppo?

Io ci provo, nella peggiore delle ipotesi non ci riesco. Ma sono un caparbio dalla nascita, quando decido che voglio una cosa…

 

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

SEGUIMI CLICCANDO SULLE ICONE SOCIAL

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.