VIVERE IN CAMPER – SPESOMETRO ANNUO

Vivere in camper – Quanto ho speso in un anno

 

Quanto spenderò per vivere in camper?

Ovviamente è la prima domanda che mi sono posto quando ho deciso di fare il grande passo. Ero sicuro della mia scelta di vita ma, risolte tutte le potenziali problematiche umane e logistiche, mancava solo una conferma, ovvero se ciò che avevo letto e sentito sui possibili costi era riscontrabile nella realtà.

Preventivata ogni spesa costante e variabile, ero giunto a un risultato incoraggiante e che poi si è rivelato molto vicino al concreto.

RIMESSAGGIO €500

Nel mio caso hanno influito pesantemente i 500 euro del ricovero del camper in area sosta sorvegliata in quanto, per esigenze di lavoro, ho necessità di lasciare la mia casetta viaggiante ferma per 12 ore al giorno. E’ evidente che abbandonarla in strada incustodita sia impensabile, almeno dove vivo, e ti lascio immaginarne i motivi.

Ma! … Se io fossi un nomade digitale potrei tagliare questa spesa. Anzi, correggo la frase: quando sarò un nomade digitale taglierò anche questa spesa.

MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA MOTRICE €300

Il 648 ha poi beneficiato di una attenta manutenzione meccanica: il tagliando annuale ha interessato la sostituzione di tutti i liquidi motore, cambio e differenziale e i filtri presenti. Inoltre è stato necessario cambiare i braccetti dello sterzo. Il tutto per poco meno di 300 euro.

GAS GPL €70

Il mio camper per fortuna dispone ancora di un serbatoio gpl a doppia camera della ICOM da 40 litri circa e con un paio di pieni da €35 ognuno riesco ad avere un’autonomia di 12 mesi.

Il serbatoio alimenta un boiler per l’acqua calda, la stufa Truma per il riscaldamento della cellula e un piano cottura a 2 fuochi.

Niente male vero?

ACQUA E SCARICO €0

Su acqua/carico/scarico invece ho messo un valore nullo perché il riempimento e lo scarico dei serbatoi avvengono in area sosta.

Comunque per il carico dell’acqua mi sono anche costruito un tubo da collegare alle fontanelle quando e dove è possibile farlo e qualche volta è stato già utile.

ENERGIA ELETTRICA €0

Da buon genovese la voce zero è musica.

Il costo per l’energia elettrica è assente perché il camper è fornito di un impianto alimentato da 2 batterie AGM da 95Ah cadauna, servite da un pannello solare da 100W, che mi garantiscono la totale autonomia energetica.

TASSA DI PROPRIETÀ €29

Altra musica per le mie orecchie. Il mio vecchietto avrà il suoi 25 anni e pochi puledri che tirano, ma quanto mi fa risparmiare?

ASSICURAZIONE RCA CON ASSISTENZA STRADALE €400

Questa è una voce che scenderà e non di poco. E’ stata la prima polizza fatta per comodità presso un’agenzia, la futura scadenza è preventivata con un’assicurazione online per €290.
Comprende la tassa obbligatoria RCA e il servizio di assistenza stradale.

REVISIONE €35

L’obbligo di revisione ogni 2 anni prevede un costo di €70, pertanto calcolando tutti gli importi annui l’ho giustamente dimezzata.

SPESE ALIMENTARI €1200

La mia alimentazione è basata prevalentemente su frutta e verdura e i cibi provengono al 70% dai mercati rionali dove è possibile spuntare ottimi prezzi. Non mangio cibi di provenienza animale, forse aiuta?

C’è in mezzo qualche chilo di pasta e altri alimenti confezionati, non mancano mai una birretta nel weekend e una bottiglia di vino ma tutto sempre in offerta. Ci so fare!

Ristoranti e bar non fanno per me, al limite qualche pizza da asporto con i bambini ma raramente.

LAVANDERIA € 60

Poca spesa, giusto per i piumoni e i giubbotti invernali in lavanderia a gettoni. Gran parte del bucato lo arrangio in camper, in area sosta e anche in negozio.

ABBIGLIAMENTO €0

Quest’anno non ho speso nulla, ho vestiti da vendere e mi rendo conto solo ora di quante cose inutili posso fare a meno per vivere. Molti indumenti li ho regalati, erano fermi ad invecchiare negli armadi di casa.

CELLULARE E INTERNET €300

Ho due ottime tariffe con la 3, quella del cellulare costa 12 euro al mese e un’infinità di minuti che nemmeno uso mentre il modem portatile ha 30Gb di traffico a 13 euro mese. Per il lavoro di nomade digitale può bastare e poi c’è sempre la possibilità di trovare una wi-fi gratuita!

GASOLIO € 700

Quest’anno ho percorso 5000 km circa, tutti weekend intorno tra Lazio e Abruzzo.

Ho calcolato 10km/litro il consumo di carburante del 648, €1,40/litro il costo del gasolio e il risultato è matematico.
Da fulltimer credo che farò meno chilometri, pertanto anche questa cifra è destinata a scendere.
Di norma non percorro autostrade, giusto qualche volta un raccordo a pagamento di pochi euro che sinceramente nemmeno ho incluso (in ballo ci sono 3 euro).

ALTRE STRUTTURE RICETTIVE €60

Qualche volta in estate porto i bambini in un camping village con piscina, mi costa €20 al giorno.
Quest’anno ne abbiamo approfittato per 3 weekend, con l’avvento del caldo preferisco però portarli in montagna, la natura è gratis. Anche per il mare scelgo sempre ed esclusivamente le spiagge libere.

SPESE MEDICHE €0

Complice forse la mia alimentazione che prevede l’assenza di cibi di derivazione animale, sono 5 anni che non entro in farmacia, non ho un mal di testa, non so cosa sia la stanchezza. O forse è fortuna.

ALTRE SPESE €120

Ci metto dentro detersivi e prodotti per igiene intima.

Ed eccomi finalmente alla tabella riassuntiva dei COSTI ANNUI  IN EURO:

  • Rimessaggio –  500
  • Manutenzione – 300
  • Gas GPL – 70
  • Acqua, carico e scarico – 0
  • Energia elettrica – 0
  • Tassa di proprietà – 29
  • Assicurazione RCA con assistenza stradale – 400
  • Revisione – 35
  • Spese alimentari – 1200
  • Lavanderia – 60
  • Abbigliamento – 0
  • Cellulare e internet – 300
  • Gasolio  – 700
  • Altre strutture ricettive – 60
  • Spese mediche – 0
  • Altre spese – 120

Il totale annuo è di circa € 3800, pertanto allo stato attuale vivere in camper mi costa €320 al mese e ci ho messo veramente tutto. Ovviamente possono sempre esserci degli imprevisti come una riparazione extra. Sono quelle variabili che capitano nella vita di tutti i giorni, in casa, in barca, al lavoro o in camper. E non risparmia nessun stile di vita.

A proposito di risparmio, mi sono divertito a ricalcolare quanto sopra in versione nomade digitale.

Ho tolto pertanto il costo dell’area sosta e ho levato qualche chilometro dai viaggi per arrivare ad un ulteriore risparmio annuo di 700 euro al quale ho unito il vantaggio dell’offerta dell’assicurazione online che stipulerò a fine anno (altri €110 in meno dell’attuale).
In questo nuovo conteggio ho un nuovo costo annuo di € 3000 circa che corrisponde ad una spesa mensile di €250.

E dovrei tornare in un appartamento?!

Non fraintendere, è una battuta. La mia scelta non è basata solo sui costi.

La vita da fulltimer in questo momento è ciò che desidero e che ho e non è una costrizione. Domani forse potrei voler vivere in barca oppure riavere una casa ma…

Ora sono troppo felice per pensare a qualcosa che non sia adesso

 

 

 

Please follow and like us:

4 Comments

    • C/ZERO

      17 agosto 2017 at 07:03

      Ciao,

      innanzi tutto ti ringrazio per avermi contattato.
      Indubbiamente stai facendo una scelta coraggiosa ma non pensare che io sono qui per darti consigli. Odio dare consigli.
      Io riporto solo la mia esperienza motivandone le scelte: chiaro che non siamo tutti uguali, ci mancherebbe. Vero però che in qualche parte del mondo c’è qualcuno che ha bisogno di una piccola spinta per fare il tuffo, quel tuffo che poi si rivelerà la cosa più banale del mondo.
      E’ così difficile credere che il mattone cementato sia tanto diverso dal vivere alternativamente da fulltimer? Magari in barca come ho scritto in questo articolo?
      E’ difficile forse perchè c’è un interesse a farlo credere?

      Ecco, io sono la tua spinta e nulla più. E Civico Zero nasce proprio per rendere partecipe il lettore di queste mie banalissime esperienze.
      Domani ci sarà un nuovo fulltimer che si chiamerà Giorgio, Luca, Nicolas? Non lo so ma se tu lo vuoi PUOI.
      E’ inutile sottolineare che alle motivazioni devono coincidere alcune caratteristiche personali: ipoteticamente un nucleo di 6 persone con 2 cani non potrà vivere in camper puro ma nemmeno in un monolocale di 15 mq nel centro di Milano.

      Ed ora rispondo alla tua richiesta. Perchè telefonarci quando possiamo colloquiare qui sotto? Così, oltre ad aiutare te, forse saremo utili ad altri aspiranti fulltimers pronti a fare il passo.
      Ovviamente il tutto rimarrà anonimo, la tua email non sarà pubblicata e il tuo nome potrà, se vorrai, essere di fantasia.
      Per cui ti chiedo di scrivermi sotto ad uno degli articoli pertinenti alla tua richiesta, in cambio avrai delle risposte mirate e sicuramente più bilanciate che telefonicamente non sempre si possono dare.

      Un caro saluto, Fabrizio.

  • walter

    13 novembre 2017 at 12:09

    Ciao, vorrei sapere il discorso assicurativo, conosco altri che vivono in camper (Orme sul Mondo), loro spendo molto di più per l’assicurazione, come mai tu ti tieni così basso che copertura ti offre ? grazie

    • C/ZERO

      13 novembre 2017 at 12:28

      Ciao Walter,

      evidentemente il loro camper ha una diversa potenza fiscale oltre a clausole accessorie aggiuntive.
      Sul mio camper ho solo la RCA obbligatoria e l’assistenza stradale.
      Sicuramente OrmesulMondo viaggiando molto avranno inserito anche le coperture sull’incendio e furto, sugli atti vandalici, sulla rottura cristalli, sugli eventi naturali che sul mio mezzo di 23 anni sarebbero inutili.

      Ciao e a presto

Lascia un commento

SEGUIMI CLICCANDO SULLE ICONE SOCIAL

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.