VIVERE IN CAMPER – DOMANDE E RISPOSTE

Vivere in camper – Pro e contro

 

In questo articolo ti riporto alcune domande che mi vengono spesso poste e alle quali cerco di rispondere in base all’ esperienza maturata da fulltimer.

Alcune di esse mi fanno sorridere perché sono le stesse che cercavo io su internet prima di passare a questa vita, quando ero assetato di informazioni: e magari oggi possono essere di aiuto a te.

E’ possibile per un fulltimer integrarsi nella società di oggi?

Assolutamente si.

Intanto hai comunque il vantaggio di poter inserire la retromarcia e ripartire per riallinearti al sistema in qualsiasi momento.

Ma non fermarti pensando ” tanto non ci riuscirei mai” senza prima tentare. Anzi, se sei solito bloccarti dinanzi al primo scalino ricordati che:

Tu sbagli il 100 percento dei tiri che non fai (Wayne Gretzky).

Io ce l’ho fatta e come me tanti altri, alcuni anche piuttosto famosi.

Non avere fretta e valuta ogni aspetto, ad ogni domanda cerca la positività in ogni risposta. Non reputare negativamente quello che un cambiamento così sostanziale può comportare; rammenta che in ogni stile di vita ci sono i pro e i contro e che la perfezione non esiste in quanto è umanamente impossibile da raggiungere.

Non valutare mai la società come un peso, non la subire ma sfruttala in base alle tue necessità, chiaramente sempre nei limiti del rispetto delle leggi e del prossimo.

 

Quale problema potrebbe esserci in un cambiamento di vita così lontano da quello comune?

L’unico problema potrebbe essere quello di lottare per vincere una guerra psicologica personale.

La società ti incolla istantaneamente l’etichetta di zingaro, allo stesso modo gli individui più superficiali ti marchiano a fuoco quell’appellativo in senso dispregiativo.

Ecco, il problema più grande è rischiare di sentirsi diverso. E in genere il diverso pensa di essere automaticamente sbagliato.

Ma chi stabilisce che io sono “un diverso”? Qual’è il parametro medio di riferimento?

Due domande e una risposta: nessuno.

Levati dalla testa che essere diverso, in ogni caso, non è un contro ma un pro della tua vita.

Perché in realtà tu non sei diverso ma unico e questo è un importante motivo di cui essere orgoglioso.

Cito sempre questa frase di Jonathan Davis:

“Voi ridete di me perché sono diverso, io rido di voi perché siete tutti uguali”

Ho lottato contro tutti e contro me stesso per riuscire ad avere una personalità che non avesse condivisioni con quella del resto del mondo. Forse non sarò del tutto unico ma sicuramente sono molto raro, per molti è il mio peggior difetto ma per me è il mio più grande pregio.

 

 Essere fulltimer, quali sono i vantaggi e quali gli svantaggi?

Innanzi tutto ti premetto che io sono entusiasta di ciò che sono oggi. Non ho rimpianti e rifarei tutto il mio passato perché gli errori sono sempre serviti a generare rimedi, i contro sono sempre diventati dei pro.

Bene, incominciamo.

ACQUA

Tecnicamente, uno degli aspetti più importanti è quello del consumo dell’acqua: non sei allacciato come a casa ad un acquedotto, non puoi lasciare il rubinetto aperto e stare al telefono lasciandola scorrere. E per fortuna io non facevo parte di quelle teste di cuoio nemmeno nella mia vita passata.

L’acqua è contenuta nei serbatoi dall’inizio alla fine: da uno esce, nell’altro finisce. Ed uno dovrai riempirlo e l’altro svuotarlo.

Ed ecco il lato positivo, imparerai a rispettare questa importante risorsa e usarla senza sperperi ma senza per questo privartene.

La commissione Europea ricorda che ognuno di noi usa una media di 200 litri di acqua al giorno. Personalmente i 200 litri dei miei serbatoi non li consumo nemmeno in due settimane.

Dove si compra l’acqua?

Nelle aree sosta e nei rimessaggi.

Qualche volta mi capita di rifornire i serbatoi alle fontanelle, quelle senza il rubinetto con l’acqua che scorre 24 ore al giorno per 365 giorni l’anno…tanto per rimanere in tema di sprechi, per rimanere in tema di sfruttare la società senza danni altrui.

Inoltre nelle aree autostradali dotate di SERVICE CAMPER puoi effettuare lo scarico e carico delle acque anche mentre sei in viaggio, servizio che spesso è gratuito.

VANTAGGI: impari a rispettare questo importante bene comune, ad usarla senza sprechi e spesso gratuitamente.

SVANTAGGI: le operazioni di carico e carico portano via un pò di tempo, giusto per trovarne uno.

 

ENERGIA ELETTRICA

Come ben sai nulla si crea ma tutto si trasforma. Pertanto o sei allacciato costantemente ad una presa a 220V esterna o l’energia devi auto-produrla.

La mia soluzione consiste in due batterie AGM da 95Ah ricaricate da un pannello solare da 100W, un inverter ad onda pura per la 220V e prese a 12V e con porta usb per gli altri usi.

Ovviamente se hai spazio a disposizione puoi disporre più batterie e più pannelli fotovoltaici a vantaggio di una maggior autonomia.

Chiaro che anche qui vale il discorso del giusto uso senza sprechi perché non ci vuole molto a rendere inutilizzabili le batterie a causa di una scarica eccessiva.

Un valido aiuto arriva dalla tecnologia a led: se hai un impianto vecchio, la sua conversione ai diodi luminosi comporta un notevole risparmio energetico.

VANTAGGI: con un impianto ben dimensionato, la produzione di energia elettrica è totalmente gratuita.

SVANTAGGI: l’impianto è ricaricato dal pannello fotovoltaico che in presenza di giornate poco assolate non garantisce la corretta ricarica. Se vivi principalmente in città prevalentemente soleggiate non hai problemi, viceversa…

 

SPAZI E ARMADI

Vivere in un mini appartamento di pochi metri quadrati significa sfruttare maniacalmente ogni centimetro a disposizione.
Anche in questa circostanza per me non è stato un problema: anzi, mi sono accorto che prima vivevo circondato da cose superflue ed inutili. Vestiti mai usati, lenzuola e coperte identiche ma di colore diverso, inessenziali oggetti d’arredamento estetico, doppi set di pentole e piatti ancora incellofanati… Tutti soldi buttati!

“Quando compro qualcosa non lo compro con il denaro, lo compro con il tempo della mia vita che c’è voluto per guadagnare questo denaro” José Mujica

Peraltro scartare ciò che non serve significa, oltre ad occupare minor spazio, viaggiare con minor peso e di conseguenza con consumi di carburante più bassi e una migliore agilità e dinamicità del veicolo.

Nel camper hai comunque a disposizioni diversi vani: quelli accessibili dall’esterno, quelli ricavati sotto le dinette ed i comuni armadi e pensili.
Nei posti più scomodi puoi stivare per esempio il vestiario fuori stagione, in quelli più raggiungibili tutto ciò che è di uso più comune.

Il mio camper aveva 6 posti letto che io non sfruttavo pienamente: da qui l’idea di sacrificarne due e trasformarli in ulteriori ripostigli per le stoviglie.
C’è chi nasce soluzione, c’è chi nasce problema.

VANTAGGI: meno materiali inutile, minor peso e miglior rendimento della motrice del camper.

SVANTAGGI: devi privarti del superfluo. Anzi correggo la frase, potrai finalmente liberarti di tutto ciò che è inutile (automaticamente diventa un vantaggio, pensa a quando non dovrai ricomprarlo).

 

TEMPERATURE CELLULA

Ecco, questo per me era l’argomento più hot.

Hot, ma al contrario in quanto ho un pessimo rapporto col freddo.

Non lo sopporto. Non fa per me.

Ma quello che poteva essere uno svantaggio in realtà non si è rilevato tale.

Complici le dimensioni ridotte della cellula e le sue pareti rivestite con legno e altri materiali isolanti nonchè l’apporto di una buona stufa a gas, la vivibilità durante i periodi freddi è più che accettabile. Spicca su tutto la velocità con cui la stufa Truma scalda l’ambiente anche con temperature rigide e la mantiene senza consumare eccessivamente GPL.
Discorso differente in estate non avendo il climatizzatore. Ma in questo bellissimo periodo dell’anno perchè essere prigioniero del camper?

Quando possibile si vive fuori, in mezzo alla natura, al mare come in montagna. Dove, anche da nomade digitale, puoi lavorare col laptop piuttosto che col tablet (questo articolo l’ho partorito tra i boschi del monte Livata lavorando sul mio notebook)

E comunque, anche se a me non servono, ci sono alcune soluzioni per rinfrescare la cellula nella stagione più calda.

VANTAGGI: la cellula ben coibentata mantiene facilmente le temperature sopratutto in inverno con la stufa a gas o a gasolio.

SVANTAGGI: se vuoi vivere dentro il camper sotto il sole in estate ti serve un buon condizionatore, oppure una gita in montagna quando possibile.

 

Non hai paura quando non sosti nell’area attrezzata?

Nella zona più malfamata di una città avrei paura anche se vivessi in casa.

Chiaro che la scelta del posto in cui mi fermo prevede un minimo studio in merito alla sua sicurezza, sicurezza peraltro che in senso assoluto non esiste mai.

Ovvero?

Innanzi tutto cerco sempre ambienti puliti, ben curati e illuminati. Sostare sotto un lampione, oltre a garantirmi illuminazione notturna, mi rende ben visibile e quindi poco appetibile al malintenzionato.

Una strada senza bottiglie abbandonate e vetri rotti, oltre a significare che viene bonificata regolarmente, presuppone sia poco frequentata da incivili e balordi o semplicemente da persone poco educate.

Meglio ancora che il tutto sia concentrato in una zona abitata e possibilmente che abbia un buon passaggio, magari vicino a una caserma dei Carabinieri o della Polizia.

Inoltre se vedo altri camper in sosta è un ulteriore punto a favore.

Un piccolo trucco che attuo sempre è quello di parcheggiare in modo tale da poter ripartire velocemente e senza manovre. Questo in caso di estrema necessità si rivela utilissimo e può salvarti da situazioni spiacevoli.

Recentemente ho avuto l’onore di passare parte della notte sveglio: ero sul monte Livata e sostavo ai margini di un prato illuminato dalla sola luce della luna. Ho assistito al divertente gioco tra due vitellini vicino alla loro mamma e alla piacevole corsa di un gruppo di cavalli in totale libertà.

Nessun maxi schermo può regalarti queste emozioni.

montagne di notte con la luna

 

Se hai altre domande puoi sempre scrivermi!

 

 

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

SEGUIMI CLICCANDO SULLE ICONE SOCIAL

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.